Secondo livello reiki

Corso Reiki Secondo Livello

L'addestramento Reiki del secondo livello, deve durare almeno un giorno, anche se alcuni Master lo fanno durare due giorni o poco più. Gli argomenti trattati devono comunque far comprendere alcune parti essenziali di per un livello intermedio.

1 La spiegazione del  primo simbolo "Choku-rei"

2 La spiegazione del secondo  simbolo "Sei-Heiki"

3 La spiegazione del terzo simbolo "Hon Sha Ze Sho Nen".

Quindi dopo aver fatto vedere a livello visivo il giusto simbolo ( in quanto ne girano alcuni che non hanno a che vedere con quello originale, essendo stati modificati senza senso da master fantasiosi),è necessario insegnare alle persone il rispettivo significato .Altresì è  basilare soffermarsi sulla caratteristica energetica di ognuno e disegnarli nell'aria con la mano dominante, successivamente sarà possibile tracciarli con la mente, ma il modo più corretto e completo che viene naturale usare  è la creazione con il 6° chakra del simbolo scelto nella sua interezza.

Quindi, l'aspetto memonico è determinante per l'utilizzo corretto. Anche nel secondo livello è possibile ricevere da parte del Reiki Master due o più armonizzazioni. Solitamente viene suddivisa in due parti, una al mattino, e dopo qualche ora una nel pomeriggio. Viene impartita con la pratica, l'uso costante dei simboli, in modo che l'allievo possa avere una certa dimestichezza con il suo utilizzo, e che possa cominciare a sensibilizzarsi sulla differente qualità energetica del simbolo scelto, percependone il suo spessore.

È possibile imparare anche tecniche giapponesi, come Byosen, Reiji, Hatsu Rei Ho. Vengono anche inseriti esercizi di meditazione che si prefissano di avere una chiara concezione e visione del singolo simbolo, nonchè di poter vivere in maniera concreta la visione del corpo energetico e  la sua potenzialità e vitalità. Il livello susseguente al primo, viene chiamato Okuden , il quale è diviso in due parti. La prima metà si chiama Okuden-Zenki, mentre la seconda metà si chiama Okuden-Koki.

La spiegazione di tali simboli veniva effettuata in due momenti differenti centrati dapprima sulla spiegazione e conseguentemente sulla guarigione a distanza e quella mentale. Con il secondo livello, il flusso energetico aumenta in maniera sensibile, ed è considerato un livello mentale; la propria volontà e la propria determinazione vengono  proiettate attraverso i simboli, e gli allievi dovranno sensibilizzarsi a percepire l'energia differente associata ai vari simboli.

Ne scaturisce che avremo un intento, simbolo del potere della mente, che ne racchiude un significato profondo di determinazione e di affermazione all'Universo. Non dimentichiamo che il potere della mente è illimitato, e che esso potrà essere usato , sia in modo positivo, sia per nuocere alle persone. L'aspetto positivo di esso, è che il reiki avendo una matrice divina e quindi nato solo per il bene, non può essere manipolato o sfruttato per situazioni negative.